Bio

Sono Viviana Franchina e il mio sorriso è il primo regalo per voi, appena mi incontrate.

Passo la mia infanzia felice di bambina estremamente curiosa in Sicilia, tra un rimprovero di mia mamma con il suo “Si guarda ma non si tocca” e una insita curiosità, quasi ingestibile e da incanalare per i miei 5 anni d’età, tanto che la mia parola preferita era “Perché?” ripetuto fino allo stremo.


Interessata sin da piccola agli spazi delle case ben arredate con i loro relativi mobili e oggetti, quelli che era assolutamente proibito toccare, come una vera vocazione mi iscrivo alla Facoltà di Architettura a Palermo per poi trasferirmi a Milano per diventare una Interior Designer con il grande obiettivo di contribuire a rendere funzionale, oltre che bello, quello che progettavo.

Ma si sa, la vita è strana, e parallelamente alla mia attività in diversi studi di architettura, inizia a svilupparsi in me la grande passione riguardante la street art, l’illustrazione, le installazioni e la fotografia, tutte cose che mi porteranno poi al grande mondo dell’ organizzazione di eventi.

Questo mix di interesse e passione, mi dà l’energia per mettermi in gioco, tanto da creare nel 2014 il mio primo evento come Project Event Manager e Art Curator, gestito e voluto interamente da me, riguardante proprio uno dei campi artistici che stavo esplorando: la Street Art. L’evento chiamato “Make Your Mark” vede ospiti nella mia cittadina 12 street artist provenienti da tutta Italia con l’obiettivo di rendere l’arte di strada accessibile, legale e coinvolgente. Era quello l’obiettivo che mi ero prefissata.

Nel 2016, durante il Salone del Mobile, vengo contattata come Event Manager per curare la mostra chiamata “Corridoio d’Arte Creativo” di giovani illustratori e fotografi all’interno del Co-working ADV design studio, esperienza estremamente interessante, che mi ha portato a collaborare con talenti e grandi professionisti nel panorama milanese.

Durante il Salone del Mobile 2019 curo la Mostra Fotografica “Nude Experience” , coinvolgendo 4 giovani fotografe italiane con lo scopo di presentare la forza unica, originale e affascinante che sta dietro a un corpo, ad una mente e a un’anima femminile, dando una lettura intima, particolare, dalle donne per il mondo intero.

I risultati giunti dopo queste esperienze. mi hanno fatto capire che è questa la strada su cui voglio crescere: è nel grande mondo degli eventi , dell’ organizzazione di piccoli e grandi happening, che voglio raggiungere obiettivi sempre più alti e appaganti per la mia persona.

Cosa faccio in questo momento oltre a partecipare a eventi, vernissage e a organizzare addii al nubilato (solo come hobby per ora)? Lavoro all’interno dei Musei Civici di Milano e sto sempre a contatto con vernissage, allestimenti e mostre di ogni genere che mi permettono di aumentare il mio bagaglio formativo, organizzativo oltre che culturale.

Sono una ragazza ambiziosa e attenta, disponibile e chiacchierona, generosa e sensibile, tanto da riuscire a creare una forte empatia nei confronti di quelle persone in cui scorgo un’affinità intellettiva e che suscitano in me un particolare interesse.

Ed eccomi qui.

Bhè, cosa aggiungere?

La capacità organizzativa è la mia dote naturale, quindi, ho cercato di incanalarla in un altro grande settore che è quello del travel organizzando viaggi in Italia e all’ estero, portando avanti collaborazioni con strutture ricettive particolari (glamping, case sull’ albero, art hotel) cosi come con realtà territoriali e città dalla forte connotazione artistica, architettonica, culturale, consigliando esperienze di viaggio insolite e itinerari artistici particolari.

Se stai cercando qualcuno che si occupi di organizzare l’evento dalla A alla Z, se hai bisogno di consigli su come organizzare un fantastico addio al nubilato o avere spunti su itinerari speciali e insoliti, non esitare a contattarmi: sono sicura che riusciremo insieme a scoprire dei nuovi orizzonti.